Nuovo studio IRB: una mappa della localizzazione anatomica dei recettori atipici delle chemochine

Questo studio, guidato dal Prof Marcus Thelen e pubblicato dalla rivista PLOS Biology, ha permesso di realizzare una mappa comprensiva dell’espressione dei recettori atipici delle chemochine (ACKR) in diversi organi. Questo fornisce un solido trampolino di lancio per future esplorazioni funzionali degli ACKR in base alla loro localizzazione anatomica.

Le cellule del nostro corpo sono in grado di muoversi, e i loro viaggi sono diretti seguendo gradienti di concentrazione di molecole note come chemochine. La formazione di questi gradienti generata con l’aiuto dei recettori delle chemochine atipiche (ACKR), che eliminano e rimuovono le chemochine dall’ambiente extracellulare. Tuttavia, la precisa posizione anatomica degli ACKR in vari organi non era mai stata mappata. In questo studio, abbiamo utilizzato topi geneticamente modificati con una versione fluorescente di ACKR3, ACKR4 e un nuovo ACKR, GPR182 (ACKR5), e chemochine chimeriche con etichetta fluorescente, per rivelare la loro espressione mediante microscopia a fluorescenza. Abbiamo rivelato modelli di distribuzione unici e condivisi, prevalentemente nella linfa e nei vasi sanguigni, che pensiamo possano consentire loro di dirigere il traffico delle cellule presenti in queste "autostrade" del corpo. Utilizzando questa conoscenza, i ricercatori saranno ora in grado di studiare la loro funzione e collaborazione in diversi organi.

Una delle immagini stata selezionata come Biomedical Picture of the Day dal Medical Research Council (UK).

L’ immagine raffigura una ricostruzione in 3D tramite microscopio a fluorescenza di un glomerulo nel rene che mostra la chemochina chimerica CXCL11_20 in rosso e ACKR3 in verde. I vasi sanguigni (CD31) sono in grigio e i podociti (PDPN) in blu.