Un’unica applicazione riunisce tutti i mezzi di trasporto

- EN- DE- FR- IT
Un’unica applicazione riunisce tutti i mezzi di trasporto
Una nuova applicazione di mobilità combina trasporto pubblico, soluzioni di micromobilità e car-sharing privato. È stata sviluppata da un consorzio con la partecipazione di ZHAW ed è ora disponibile per i test.

L’applicazione MixMyRide offre viaggi in bicicletta, treno e scooter elettrico, oltre alla condivisione di auto e piedi.

L’obiettivo di MixMyRide è promuovere alternative all’auto privata, mettendo in rete tutti i mezzi di trasporto con un’applicazione di mobilità. Finora, tram, biciclette e car sharing dovevano essere prenotati separatamente. Grazie ai dati sul trasporto pubblico, ai dati dinamici sul car sharing e sul bike sharing e ad algoritmi intelligenti, la domanda di mobilità e l’offerta sono ora armonizzate. L’applicazione è stata sviluppata da un consorzio svizzero che comprende istituti della ZHAW School of Engineering e della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI). Hanno partecipato allo sviluppo anche il WinLab della città di Winterthur, il fornitore di servizi di mobilità BePooler, il consulente per i trasporti Citec e il Lugano Living Lab.

L’applicazione di mobilità serve principalmente come sistema di pianificazione del viaggio, basato su algoritmi di intelligenza artificiale appositamente sviluppati. L’applicazione suggerisce diversi mezzi di trasporto per il viaggio desiderato, determinando le combinazioni ottimali di tratte sulla base dei servizi di mobilità disponibili, che comprendono percorsi a piedi e in bicicletta - sia con una bicicletta privata che condivisa - e scooter elettrici. Quando si trova un carpooling, MixMyRide può anche essere utilizzato per prenotare e organizzare il viaggio mettendo in contatto le persone che cercano o offrono un passaggio.

Testare l’efficacia nella vita reale

L’applicazione è disponibile fino a febbraio 2024 e copre le regioni di Lugano, Ginevra e Winterthur/Zurigo. Ora sarà testata per un anno. I ricercatori della ZHAW hanno supportato lo sviluppo dell’applicazione in termini di design e funzionalità e sono i referenti locali per la fase di test nella regione di Winterthur/Zurigo. Sono inoltre responsabili della valutazione, compresa la conduzione e l’analisi dei sondaggi. "La fase di test ci consentirà di valutare il potenziale di cambiamento comportamentale grazie a MixMyRide e di stimare gli eventuali effetti sul consumo totale di energia e sulle emissioni di CO2", spiega Uros Tomic dell’Istituto per lo Sviluppo Sostenibile della ZHAW.

Alla ricerca di tester di MixMyRide

Chiunque sia interessato può scaricare e testare l’app MixMyRide dall’App Store di iOS o dal Play Store di Android in qualsiasi momento. Se gli utenti volontari dell’app parteciperanno anche ai sondaggi e alle eventuali interviste di gruppo, contribuiranno a comprendere gli effetti dell’app sui comportamenti di mobilità e potranno partecipare alle estrazioni di premi.

Per maggiori informazioni: mixmyride.com/it/