Le future inondazioni potrebbero causare danni senza precedenti

- DE- FR- IT
Ponte durante una delle più grandi inondazioni locali mai avvenute. Se in futuro
Ponte durante una delle più grandi inondazioni locali mai avvenute. Se in futuro i cambiamenti climatici porteranno ad un aumento delle portate, c’è il rischio di un forte aumento dei danni in alcuni tratti d’acqua. © Laboratorio Mobiliare per i Rischi Naturali / Rolf Ryser / CC BY-SA 4.0

Le alluvioni degli ultimi giorni hanno causato solo danni sporadici in Svizzera. Tuttavia, se in futuro i cambiamenti climatici faranno affluire nei fiumi e nei laghi svizzeri una quantità d’acqua superiore a quella registrata durante le alluvioni più grandi, i danni potrebbero aumentare notevolmente e a passi da gigante. Lo dimostrano i calcoli effettuati dal Mobiliar Lab for Natural Risks dell’Università di Berna con un nuovo strumento che supporta gli esperti nella prevenzione.

Intuitivamente, sembra chiaro che il cambiamento climatico stia avendo un impatto anche sulle inondazioni, a causa dell’aumento delle precipitazioni intense. Tuttavia, non è ancora stato chiarito scientificamente in che modo. Per la prima volta, il Laboratorio Mobiliare per i Rischi Naturali dell’Università di Berna è in grado di mostrare in che misura i cambiamenti climatici in Svizzera influenzano i danni da inondazione e quali corpi idrici reagiscono in modo particolarmente forte in quali sezioni. Queste affermazioni sono possibili grazie a uno strumento sviluppato dal Laboratorio. Questo strumento online è rivolto agli esperti nei settori dei pericoli naturali e della protezione civile e alle autorità.

Lo strumento "Sensibilità al rischio - alluvioni dannose nel cambiamento climatico" fornisce risposte a domande quali: Come cambierà il danno in uno specchio d’acqua se la portata aumenta a causa dei cambiamenti climatici? Quante persone o posti di lavoro vengono colpiti se il livello del lago o del fiume si alza? Cosa succede se viene superata la portata massima precedentemente misurata? Questi risultati sono rilevanti per la società nel suo complesso. Una prevenzione efficace richiede proprio questo tipo di informazioni quantitative", sottolinea Andreas Zischg, co-responsabile del Mobiliar Lab: "Solo così è possibile adottare tempestivamente misure adeguate nei punti deboli e sfruttare al meglio le risorse disponibili".

I danni da alluvione aumentano sensibilmente

Utilizzato in un contesto scientifico, lo strumento fornisce informazioni specifiche sui cambiamenti delle inondazioni a seguito dei cambiamenti climatici in Svizzera. I risultati più importanti: Anche se le piene superano di poco i valori massimi conosciuti, i danni aumentano a dismisura. L’aumento dei picchi di portata causati dai cambiamenti climatici comporta un aumento dei danni significativamente maggiore.

Sulla base della più grande alluvione osservata finora, i danni agli edifici aumentano in media di oltre il 40% con una portata aggiuntiva del 10%. Con una portata aggiuntiva del 20%, i danni aumentano drasticamente dell’80%.

Tuttavia, i danni previsti variano notevolmente lungo un fiume e da corso d’acqua a corso d’acqua. Non tutti i tratti reagiscono con la stessa sensibilità alle grandi inondazioni. I danni possono raddoppiare localmente. Questa analisi differenziata può essere utilizzata per identificare i punti critici lungo il corso d’acqua. Questo fornisce alla protezione civile, ad esempio, informazioni preziose", afferma Markus Mosimann, lo sviluppatore dello strumento. Nonostante tutte le differenze locali, tuttavia, sembra chiaro che la Svizzera sperimenterà livelli di inondazione senza precedenti, aggiunge Andreas Zischg: "Gli esperti ritengono che a causa dei cambiamenti climatici ci si possa aspettare una portata aggiuntiva del 10-20%.

Definire le priorità nella gestione delle alluvioni

Lo strumento "Sensibilità al rischio - alluvioni dannose in un clima che cambia" ha lo scopo principale di contribuire a una migliore gestione delle conseguenze dei cambiamenti climatici. La gestione del rischio di alluvione può ora essere classificata in base alle priorità", spiega Andreas Zischg, "utilizzando una metodologia standardizzata per tutta la Svizzera". Per i tratti fluviali identificati come particolarmente a rischio secondo il nuovo strumento, le misure di protezione dalle alluvioni devono essere attuate rapidamente.