Missione scientifica della Segretaria di Stato Martina Hirayama in Marocco

      -      English  -  Deutsch  -  Français  -  Italiano
Durante la visita che si svolgerà dal 30 maggio al 1° giugno 2022, la Segretaria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione Martina Hirayama e il Ministro marocchino dell'Insegnamento superiore, della Ricerca scientifica e dell'Innovazione firmeranno una dichiarazione d'intenti per rafforzare la cooperazione nei settori della ricerca e dell'innovazione.

La Segretaria di Stato Martina Hirayama sarà accompagnata da una delegazione scientifica composta da rappresentanti della Scuola universitaria professionale della Svizzera Occidentale (HES-SO) e del Politecnico Federale di Losanna (EPFL). Il programma prevede un incontro con il Ministro Abdellatif Miraoui, responsabile dell-Insegnamento superiore, della Ricerca scientifica e dell’Innovazione che si concluderà con la firma di una dichiarazione d’intenti tra la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) e il Ministero dell’insegnamento superiore, della ricerca scientifica e dell’innovazione (MESRSI) per rafforzare la cooperazione tra i due Paesi in materia di ricerca e innovazione.

Allo stesso tempo, l’HES-SO, incaricata dalla Confederazione Svizzera come Leading House per il Medio Oriente e l’Africa del Nord (MENA), concluderà un accordo di cooperazione con la Direzione della Ricerca Scientifica e dell’Innovazione del MESRSI. Questo accordo consentirà di lanciare un bando per progetti cofinanziati dalla Direzione e dalla Leading House, aperto ai ricercatori in Svizzera e in Marocco.

L’HES-SO è incaricata di testare nuovi strumenti di cooperazione in materia di ricerca e innovazione con i Paesi MENA considerati ad alto potenziale, come il Marocco. Il nuovo bando, di cui beneficerà l’intera comunità scientifica svizzera e marocchina, è il risultato dei contatti regolari che i due Paesi intrattengono da marzo 2020.

La delegazione proseguirà il programma con una visita alla fondazione marocchina per la scienza avanzata, l’innovazione e la ricerca (Moroccan Foundation for Advanced Science, Innovation and Research) e al centro d’eccellenza per l’intelligenza artificiale (International artificial intelligence center of Morocco, AI Movement). È prevista inoltre una visita alle università di Ben Guérir e di Marrakech (rispettivamente Mohammed VI Polytechnic University e Cadi Ayyad). Uno degli obiettivi centrali di questa missione scientifica è approfondire le relazioni bilaterali attraverso scambi diretti con attori e istituzioni locali.

Le relazioni scientifiche tra la Svizzera e il Marocco sono buone e supportate da diversi strumenti. Nel quadro delle attività pilota della Leading House HES-SO, la cooperazione più proficua è proprio quella tra ricercatori svizzeri e marocchini. Tra gli strumenti a disposizione ci sono le borse di eccellenza della Confederazione, che dal 1961 hanno permesso a più di 70 ricercatori marocchini di svolgere un periodo di ricerca in Svizzera. Dal Marocco proviene la più numerosa comunità africana di studenti in Svizzera. Inoltre, esistono già molte collaborazioni dirette tra scuole universitarie svizzere e marocchine, come l’iniziativa Excellence in Africa, lanciata dall’EPFL e dalla Mohammed VI Polytechnic University nel 2020. I diversi programmi proposti da questa iniziativa mirano a sostenere la ricerca d’eccellenza in tutto il continente africano.

Questo sito utilizza cookie e strumenti di analisi per migliorare l'usabilità del sito. Maggiori informazioni. |