Nuovo master in sviluppo territoriale collaborativo presso l’HSLU

- EN- DE- FR- IT
I processi di pianificazione nelle aree urbane e rurali stanno diventando sempre
I processi di pianificazione nelle aree urbane e rurali stanno diventando sempre più complessi. Immagine: Michelle Wermelinger

Il nuovo corso di laurea magistrale in "Sviluppo territoriale collaborativo" inizierà presso l’Università di Scienze Applicate e Arti di Lucerna nell’autunno del 2024. L’attenzione si concentra su una cultura della pianificazione orientata al futuro, con la quale gli studenti di diverse discipline progettano processi di trasformazione spaziale complessi.

I cambiamenti climatici e la crisi energetica, la crescente urbanizzazione, i cambiamenti demografici, il mutamento dei comportamenti di mobilità e le nuove tecnologie digitali stanno plasmando il mondo in cui viviamo. Di conseguenza, i processi di pianificazione nelle aree urbane e rurali stanno diventando sempre più complessi e non possono più essere gestiti solo da pianificatori territoriali, architetti e paesaggisti. Che si tratti di misure climatiche immediate per i quartieri o di strategie per affrontare la carenza di alloggi in interi cantoni, sono necessarie nuove forme di cooperazione e specialisti in grado di accompagnare questi processi di cambiamento. Lo sviluppo territoriale del futuro ha più che mai bisogno di gruppi interdisciplinari e transdisciplinari per trovare soluzioni adeguate alle sfide attuali", afferma la co-direttrice del corso di laurea Tabea Michaelis. Per questo motivo l’Università di Scienze Applicate e Arti di Lucerna offre il nuovo Master of Arts in Collaborative Spatial Development, co-diretto da Michaelis e Amelie Mayer. Nella riunione dell’11 maggio 2023, il Consiglio del Concordato dell’Università di Scienze Applicate e Arti di Lucerna ha approvato l’introduzione del corso a partire da settembre 2024.

Preparazione per un ampio campo di attività

Il corso di laurea si rivolge a persone in possesso di una laurea triennale e a coloro che hanno maturato diversi anni di esperienza pratica in settori quali la pianificazione territoriale, l’urbanistica, l’architettura, l’architettura del paesaggio, le scienze ambientali, economiche e sociali, l’informatica o il design. Insieme, gli studenti del Master acquisiscono un’ampia gamma di competenze per affrontare le mutevoli esigenze e le risorse sempre più scarse: imparano a coinvolgere i diversi soggetti interessati nei progetti di sviluppo e a mediare tra loro. Oltre all’applicazione degli strumenti tradizionali della pianificazione territoriale, dell’architettura e dello sviluppo urbano, approfondiscono la conoscenza di metodi qualitativi e performativi per comprendere e sviluppare ulteriormente uno spazio in base alle sue possibilità specifiche.

Intendiamo lo sviluppo spaziale non come un prodotto, ma come un processo. Questo dovrebbe creare spazi adatti al clima, aperti e adattabili, creando così una base per lo scambio e l’integrazione", spiega il co-direttore del corso di laurea. Per progettare questi spazi, è necessaria una comprensione olistica della cultura edilizia che parta dal patrimonio edilizio esistente e tenga conto del quadro politico e giuridico, nonché della sostenibilità economica", spiega. Gli studenti lavorano su progetti pratici con potenziali clienti. Sviluppano soluzioni sostenibili per lo spazio costruito e vissuto. hslu.ch/kolab

Un programma di Master per la pratica dello sviluppo territoriale

Per cinque anni, gli esperti dell’HSLU di varie discipline hanno studiato le sfide dello sviluppo territoriale con partner del settore nell’ambito del cluster tematico interdisciplinare (ITC) "Spazio e società". Un prerequisito essenziale: lo sviluppo del nostro ambiente costruito è possibile solo se gli specialisti sono in grado di pensare, pianificare e lavorare insieme al di là della propria area di competenza - un’abilità che deve essere appresa. Nella pratica, questo è un bisogno, ed è per questo che è stato creato il programma di Master in Sviluppo spaziale collaborativo.

La struttura del programma si basa su un processo di progetto iterativo e offre regolari momenti di riflessione in colloqui. Gli studenti applicano le loro conoscenze in progetti interdisciplinari e transdisciplinari con potenziali clienti, acquisendo esperienza nel gestire le perturbazioni e le difficoltà e imparando a gestire l’imprevedibile. È possibile studiare a tempo pieno o a tempo parziale. Un ampio programma di specializzazione trasversale promuove uno sviluppo professionale individuale che corrisponde all’orientamento personale degli studenti interdisciplinari.