Nove professori nominati

- EN- DE- FR- IT
Nella riunione del 6 e 7 marzo 2024, il Consiglio dei PF ha nominato tre professori donne e sei professori uomini su richiesta del Presidente del PF Joël Mesot. Inoltre, il titolo di professore è stato assegnato tre volte e il titolo di "professore di pratica" una volta.

La dott.ssa Laura Bégon-Lours (*1989), attualmente assistente senior presso il Politecnico di Zurigo, è professore aggiunto di elettronica neuromorfica con ossidi presso il Dipartimento di tecnologia dell’informazione e ingegneria elettrica. La ricerca di Laura Bégon-Lours si concentra sullo sviluppo e sull’applicazione di componenti su scala nanometrica che possono essere utilizzati come sinapsi nelle reti neurali artificiali. Il suo obiettivo è produrre chip che siano bio-ispirati e funzionino in modo simile al cervello umano. Laura Bégon-Lours ha ottenuto una borsa di studio Marie Curie nel 2019 per il suo lavoro innovativo ed è beneficiaria di una sovvenzione di avviamento del FNS. Con la sua nomina, il dipartimento sta rafforzando il campo dell’ingegneria neuromorfica.

Christian Freudlsperger (*1989), attualmente studente post-dottorato presso il Politecnico di Zurigo, è professore assistente di Politica dei sistemi multilivello presso il Dipartimento di Scienze umane, sociali e politiche. La ricerca di Christian Freudlsperger si colloca all’interfaccia tra l’integrazione europea, gli studi sul federalismo comparato e l’analisi dello sviluppo politico. Oltre a numerosi articoli sulla politica europea e comparata, Christian Freudlsperger ha pubblicato una monografia sulla politica commerciale nei sistemi multilivello con la Oxford University Press. Con la sua sovvenzione di avviamento del FNS, si concentrerà sulla nuova concezione dell’UE come "riassicuratore pubblico" nelle crisi transfrontaliere, rafforzando così l’area della governance del dipartimento.

La dott.ssa Nathalie M. Grob (*1989), attualmente ricercatrice post-dottorato presso il Massachusetts Institute of Technology (MIT) di Cambridge, USA, è professore assistente di Peptide-Based Drug Discovery presso il Dipartimento di Chimica e Bioscienze Applicate. La ricerca di Nathalie M. Grob si concentra sullo sviluppo di metodi efficienti per la scoperta di nuovi farmaci a base di peptidi. Nel suo insegnamento e nella sua ricerca, presta particolare attenzione alle malattie che colpiscono principalmente le donne e che finora sono state poco studiate. Per la sua ricerca ha ottenuto una sovvenzione di avviamento del FNS. La sua nomina consente numerose sinergie multidisciplinari, sia all’interno del dipartimento che in altre aree, nonché con partner dell’industria farmaceutica.

Marco Pavone (*1980), attualmente professore associato presso la Stanford University, USA, e direttore presso la Nvidia Corporation, USA, in qualità di professore ordinario di Robotica e Sistemi autonomi nel Dipartimento di Ingegneria meccanica e di processo. La ricerca di Marco Pavone si concentra sullo sviluppo di metodi per l’analisi, la progettazione e il controllo di sistemi autonomi, con particolare attenzione alla robotica aerospaziale, ai veicoli autonomi e ai futuri sistemi di mobilità. Il rinomato ricercatore è stato premiato più volte, tra cui il Presidential Early Career Award for Scientists and Engineers del Presidente Barack Obama. La sua nomina consentirà al Politecnico di Zurigo di espandere in modo mirato il promettente e recente campo della scienza e della tecnologia spaziale.

Patrick Alberto Rühs (*1985), attualmente responsabile scientifico di Planted Foods AG, è professore assistente di ruolo di Ingegneria dei processi delle strutture alimentari presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie della Salute. La ricerca di Patrick Alberto Rüh si concentra sull’interazione tra ingegneria di processo e biotecnologia per la produzione di nuove strutture alimentari. Per lo spin-off Planted Foods AG dell’ETH, ha sviluppato nuove tecnologie e processi brevettati per la produzione di nuovi alimenti che ora si possono trovare nei negozi di alimentari. Patrick Alberto Rühs ha ottenuto numerose sovvenzioni per Planted Foods. La sua nomina ha portato a importanti interazioni e sinergie all’interno del dipartimento e con l’industria.

Livia Schubiger (*1980), attualmente professore associato presso l’Università di Oxford, Regno Unito, come professore ordinario di Relazioni internazionali e Scienza dei dati presso il Dipartimento di Scienze umanistiche, sociali e politiche. La ricerca di Livia Schubiger si concentra sugli impatti sociali e istituzionali della violenza e dei conflitti e sui modi per ridurre la violenza politica e di genere contro i civili in guerra. Le sue ricerche sono state premiate con diversi riconoscimenti e ha una vasta esperienza di insegnamento a livello internazionale. Con la nomina di Livia Schubiger, il Dipartimento rafforza la sua ricerca sulla scienza dei dati e sulle relazioni internazionali, nonché i legami tra il Politecnico di Zurigo e la Ginevra internazionale.

Nicola Aceto (*1982), attualmente professore associato al Politecnico di Zurigo, è professore ordinario di Oncologia molecolare presso il Dipartimento di Biologia. La ricerca di Nicola Aceto mira a comprendere i meccanismi molecolari fondamentali che guidano il cancro. È riconosciuto come leader mondiale nel campo delle metastasi tumorali ed è stato insignito di numerosi premi e invitato a prestigiose conferenze. Le sue scoperte rivoluzionarie e i suoi risultati scientifici sono stati documentati in numerose pubblicazioni, un numero significativo delle quali è apparso su riviste di grande impatto come Nature e Cell. Il suo impegno per l’università comprende la promozione globale del trasferimento delle conoscenze e va oltre l’insegnamento: nella primavera del 2023, ad esempio, è stato eletto membro del Comitato per la carriera del Politecnico di Zurigo.

Lucio Isa (*1979), attualmente professore associato al Politecnico di Zurigo, è professore ordinario di Materiali morbidi e interfacce presso il Dipartimento di Scienza dei materiali. Lucio Isa si concentra sulla comprensione delle proprietà fondamentali delle particelle colloidali e delle interfacce liquide al fine di sviluppare nuovi materiali morbidi e attivi. La sua ricerca ha ricevuto una notevole attenzione a livello nazionale e internazionale ed è stata premiata con diversi riconoscimenti, tra cui un ERC Consolidator Grant nel 2020. Fa parte di diversi comitati e sviluppa collaborazioni con l’industria. Lucio Isa ha ricevuto il Gufo d’oro del Politecnico di Zurigo nel 2019 per il suo impegno e l’eccellente insegnamento. Dal 2021 è direttore della Scuola di dottorato in Materiali e processi e dal 2023 è direttore degli studi del dipartimento.

Martin Pilhofer (*1980), attualmente professore associato al Politecnico di Zurigo, è professore ordinario di microscopia crioelettronica presso il Dipartimento di Biologia. Martin Pilhofer conduce ricerche nel campo dell’elucidazione strutturale delle macchine macromolecolari. Ha dato contributi fondamentali alla comprensione dei sistemi di iniezione contrattile dei batteri. Questi risultati sono stati resi possibili dai suoi contributi allo sviluppo metodologico della crio-tomografia elettronica. In qualità di ricercatore di punta in questo campo, è riuscito a stabilire e ad applicare con successo questa tecnologia innovativa al Politecnico di Zurigo in un tempo molto breve. È noto per l’alta qualità del suo insegnamento e della sua supervisione e ha ottenuto una sovvenzione di avviamento ERC nel 2015 e una sovvenzione di consolidamento ERC nel 2020.

Dottor Eling de Bruin (*1963), attualmente docente presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie della Salute del Politecnico di Zurigo e presso l’Università di Scienze Applicate della Svizzera Orientale, in qualità di professore aggiunto presso il Politecnico di Zurigo. Il lavoro scientifico di Eling de Bruin comprende numerosi esempi di nuovi contributi alla scienza dello sport e dell’esercizio fisico, alla gerontologia e a varie discipline cliniche. È riconosciuto come uno dei principali ricercatori internazionali sulle cadute negli anziani. Ha un impressionante curriculum di pubblicazioni, ha ricevuto diversi premi e le università internazionali hanno mostrato grande interesse per la sua ricerca.

Dr. Joaquín Jiménez-Martínez (*1981), attualmente Docente presso il Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Geomatica del Politecnico di Zurigo e Group Leader presso l’Eawag, in qualità di Professore Aggiunto presso il Politecnico di Zurigo. Joaquín Jiménez-Martínez? La sua ricerca si concentra sulle applicazioni sotterranee, compresa l’energia geotermica, e sulla loro interazione con l’ecologia del sottosuolo, di grande valore per la transizione energetica in Svizzera e oltre. Il ricercatore, che opera a livello globale, ha ricevuto diversi riconoscimenti e il suo lavoro è stato applicato al monitoraggio e alla protezione delle acque sotterranee in Svizzera e all’estero.

João P. Leitão (*1978), attualmente docente presso il Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e geomatica del Politecnico di Zurigo e Group Leader presso l’Eawag, in qualità di professore aggiunto al Politecnico di Zurigo. João P. Leitão conduce ricerche sui rischi di inondazione urbana e sulla gestione delle infrastrutture, con particolare attenzione alla crescente urbanizzazione e alle infrastrutture sostenibili. I modelli e i metodi che ha sviluppato sono di grande rilevanza per la società e diventeranno sempre più importanti nei prossimi decenni. I suoi risultati sono pubblicati su riviste scientifiche e il suo impegno istituzionale presso l’Eawag è esemplare.

Damian Jerjen (*1973), attualmente direttore dell’Associazione svizzera per la pianificazione territoriale EspaceSuisse e docente presso il Politecnico di Zurigo e altre università svizzere, in qualità di professore di pratica al Politecnico di Zurigo. L’economista e pianificatore territoriale è membro, tra l’altro, del Consiglio per la pianificazione territoriale. Con EspaceSuisse, Damian Jerjen sostiene e mette in rete gli attori della pianificazione territoriale in tutta la Svizzera e partecipa alla Rete di sviluppo territoriale. In qualità di docente e membro del comitato consultivo del programma MAS Spatial Planning del Politecnico di Zurigo, conosce molto bene l’università. Continuerà a partecipare ai dialoghi con le parti interessate per lo sviluppo del curriculum del Master. Damian Jerjen assumerà la carica di professore di pratica all’inizio di aprile 2024, oltre a dirigere EspaceSuisse.
Redazione