Un edificio del campus EPFL occupato oggi

- EN- DE- FR- IT
2024 EPFL
2024 EPFL
Un collettivo non riconosciuto dalla Scuola ha indetto una manifestazione pro-palestinese all’interno delle mura dell’EPFL. La direzione si Ŕ offerta di incontrare i rappresentanti di questo movimento domani e ha chiesto ai manifestanti di lasciare volontariamente i locali, cosa che hanno fatto con calma poco prima delle 18.00.
L’EPFL deplora l’occupazione della sala dell’edificio SG da parte di circa 80 persone dalle 11.45 alle 18.00 del 7 maggio. La manifestazione Ŕ stata organizzata dalla "Coordination Útudiante pour la Palestine", che non Ŕ un’associazione riconosciuta dall’EPFL. La manifestazione Ŕ stata indetta dopo che lo stesso gruppo aveva inviato richieste via e-mail venerdý 3 maggio.

La direzione dell’EPFL ha inviato una delegazione per cercare di stabilire un dialogo con i membri della comunitÓ EPFL presenti sul posto. Al termine di cinque ore di discussione, le parti hanno concordato di organizzare un dibattito il giorno successivo tra i membri della direzione e un numero equivalente di rappresentanti degli studenti, che si sarebbero concentrati sulle loro richieste. ╚ stato inoltre concordato che alla fine dell’incontro sarebbe stato pubblicato un verbale e che sarebbe stata organizzata una conferenza stampa bipartita. La direzione si Ŕ inoltre impegnata a non adottare alcuna sanzione accademica nei confronti dei manifestanti.

L’accordo chiedeva inoltre ai manifestanti di lasciare la sede di loro spontanea volontÓ, cosa che hanno fatto poco prima delle 18.00, sotto la sorveglianza della polizia ma senza alcun intervento da parte loro.

Per mantenere le attivitÓ della scuola, tutti gli edifici del campus sono riservati ai membri della comunitÓ EPFL fino a nuovo avviso. L’accesso avviene tramite tessera Camipro. Non Ŕ consentito far entrare persone che non fanno parte della comunitÓ EPFL.