Un buffet invernale di successo

- DE- FR- IT
© Markus Varesvuo
© Markus Varesvuo
Alimentare gli uccelli in inverno piace sia ai padroni di casa che agli ospiti piumati. Per assicurarsi che il festino si svolga senza intoppi vanno però rispettate alcune regole. Il cibo deve essere il più possibile simile a quello che gli uccelli mangiano in natura. Assicurarsi che la mangiatoia sia al riparo dai predatori e che l’igiene sia mantenuta impeccabile.

Arno Schneider Stazione ornitologica svizzera 6204 Sempach 91 840 12 91 arno.schneider@vogelwarte.ch

Scarica comunicato stampa Scarica immagini in qualità di stampa

Sebbene i piccoli uccelli che trascorrono l’inverno in Svizzera siano ben adattati ai rigori della stagione fredda, l’empatia che nasce dall’osservare questi fragili batuffoli di piume sotto pioggia o neve spinge molti amici e amiche della natura ad offrire agli uccelli una mangiatoia. Durante periodi prolungati di copertura nevosa, pioggia gelata o terreno ghiacciato, questo supplemento di cibo può aiutare alcuni individui a sopravvivere.


Per molti di noi quest’offerta di cibo è anche il primo contatto diretto con l’avifauna. Dal punto di vista della Stazione ornitologica svizzera non c’è quindi nulla di male nell’alimentazione invernale dei piccoli uccelli, a patto che venga effettuata nel rispetto delle regole. Quanto offriamo agli uccelli e il modo in cui lo serviamo non devono risultargli fatali. È necessario garantire una buona igiene, scegliere con cura cibo e tipo di mangiatoia così come la posizione giusta dove collocarla.

Il miglior modo per aiutare gli uccelli è strutturare il nostro giardino o balcone con piante autoctone. In questa maniera gli uccelli avranno a disposizione un ricco buffet naturale durante tutto l’anno. Un giardino accogliente per gli uccelli offre alle diverse specie un cibo adatto e naturale per tutto l’anno.