Vitigni, clima e degustazioni

 (Immagine: Pixabay CC0)
(Immagine: Pixabay CC0)
L’agricoltura e la viticoltura sono tra i settori più direttamente interessati dai cambiamenti climatici. Nei vigneti, l’aumento delle temperature rende necessarie strategie di adattamento al cambiamento climatico, in termini di scelta dei vitigni e di tecniche di viticoltura. Per scoprire come, a partire dal 27 febbraio, si terranno cinque serate di degustazione scientifica nella regione del Jura Arc. Questi eventi saranno l’occasione per un confronto tra climatologi, enologi, viticoltori e pubblico in generale.

Dal 2019, il team di climatologia applicata dell’Università di Neuchâtel studia l’impatto dei cambiamenti climatici sui vigneti di Neuchâtel, in collaborazione con la stazione cantonale di viticoltura e i comuni viticoli. Questo progetto pilota, che ha coinvolto anche gli Uffici federali dell’ambiente e dell’agricoltura, ha dato luogo a diverse pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali, mentre quest’estate sarà lanciato un sito web con mappe climatiche per la professione di viticoltore.

Informare gli specialisti e il pubblico in generale

Per il momento, gli scienziati hanno deciso di condividere attivamente le loro scoperte con i diversi attori interessati dai cambiamenti climatici, ovvero coloro che lavorano sul campo, in vigna e in cantina, nonché con il grande pubblico interessato all’argomento. A tal fine, il gruppo di ricerca, ora composto dai dottori Valentin Comte e Léonard Schneider, sotto la direzione di Martine Rebetez, sta organizzando una serie di "degustazioni scientifiche". Queste serate riuniranno specialisti del clima, della vite, dell’enologia e chiunque sia interessato all’argomento.

Un momento di discussione

La prima degustazione scientifica si terrà martedì 27 febbraio presso l’Università di Neuchâtel. Le degustazioni successive avranno luogo in altri comuni vinicoli dell’Arco del Giura: Grandson, La Neuveville, Vully e Delémont. Queste serate offriranno un contesto e un luogo per discutere dell’adattamento dei vigneti ai cambiamenti climatici con diversi specialisti, in un formato interattivo: piuttosto che una conferenza tradizionale, sarà un momento di scambio durante il quale anche il pubblico potrà partecipare.

Saranno inoltre disponibili per la degustazione vini che presenteranno i vitigni che si sono adattati al clima di Neuchâtel nel corso dei secoli o che potrebbero svilupparsi alla luce dei cambiamenti climatici previsti nei prossimi decenni. L’obiettivo non è solo quello di creare un collegamento tra la ricerca scientifica e l’applicazione pratica, ma anche di incoraggiare una discussione più ampia sulle sfide dell’adattamento ai cambiamenti climatici nel contesto svizzero.