Da un progetto studentesco a sandali personalizzati con la stampante 3D

- EN- DE- FR- IT
Linda Wang, Philipp Kronenberg (dottorando D-MTEC), Roman Wyss e Kristýna Hrabán
Linda Wang, Philipp Kronenberg (dottorando D-MTEC), Roman Wyss e Kristýna Hrabánková (da sinistra a destra) della start-up URBNC3 nella Student Project House del Politecnico di Zurigo. (Immagine: ETH Zurigo / Nicole Davidson)
La start-up URBNC 3 utilizza le tecnologie digitali per produrre sandali sostenibili, ognuno personalizzato. La giovane azienda ha mosso i primi passi nella Student Project House del Politecnico di Zurigo.


Ogni piede è unico, proprio come un’impronta digitale. Ecco perché i fondatori della start-up URBNC3 non si accontentano di soluzioni standard. Producono sandali personalizzati che hanno un aspetto gradevole e sono adatti a persone con problemi ai piedi, ad esempio con piedi di dimensioni diverse. La personalizzazione è resa possibile da un’app e dalla stampante 3D. I clienti selezionano un modello online e ricevono un codice d’ordine. Possono quindi attivare uno scanner sul loro smartphone per prendere le misure tridimensionali dei due piedi. URBNC3 utilizza il modello virtuale per stampare un plantare personalizzato che si adatta perfettamente al piede in questione. URBNC3 punta anche sulla sostenibilità, poiché i sandali sono prodotti con materiali vegani e naturalmente degradabili. "Siamo in stretto contatto con la scena della moda sostenibile in Svizzera e scambiamo costantemente idee con gli esperti per ottimizzare i nostri prodotti", afferma il cofondatore Roman Wyss.

Student Project House

Il Think and Makerspace supporta gli studenti dell’ETH nello sviluppo e nella realizzazione delle loro idee progettuali.


Questo testo è stato pubblicato nel numero 24/02 della rivista Globe dell’ETH.

Leggi l’intero numero
Samuel Schlaefli