Il Consiglio federale approva la politica spaziale 2023

- FR- IT
Il 19 aprile 2023 il Consiglio federale ha approvato la politica spaziale 2023, riaffermando così il suo impegno nel settore dello spazio. Stabilisce così l’orientamento futuro della Confederazione nelle attività spaziali e formula una politica coordinata e integrata nel contesto spaziale internazionale.

Nella sua politica spaziale 2023 il Consiglio federale tiene conto del rapido sviluppo e della crescente importanza delle attività nello spazio. Le applicazioni satellitari, indispensabili nella vita di tutti i giorni, permettono infatti di fornire servizi estremamente utili in diversi settori, quali la comunicazione, la digitalizzazione, la navigazione, le previsioni metereologiche, il monitoraggio del clima, la sicurezza e la difesa. Negli ultimi anni sono peraltro diminuiti gli ostacoli d’ingresso alle attività spaziali, e il numero di attori svizzeri e stranieri nel settore è in costante aumento. Cié rende sempre più cruciale la questione della sicurezza e della sostenibilità nello spazio.

Grazie alla sua intensa collaborazione in Europa e nel mondo, la Svizzera svolge un ruolo importante nel settore delle attività spaziali. In virtù della sua adesione all’Agenzia spaziale europea (European Space Agency, ESA) e all’Organizzazione europea per l’utilizzo dei satelliti meteorologici (European Organisation for Meteorological Satellites, EUMETSAT), nonché al programma di navigazione satellitare Galileo/EGNOS che fa parte del programma spaziale dell’UE, la Svizzera fornisce contributi programmatici per l’attuazione dei progetti nello spazio. Sul fronte multilaterale, svolge un ruolo attivo in vari organi dell’ONU, dell’Unione internazionale delle telecomunicazioni (ITU) e del Consiglio spaziale UE/ESA. Il Consiglio federale intende partire da questi punti di forza per affrontare al meglio le nuove sfide e opportunità del settore spaziale.

A tal fine persegue una politica spaziale a beneficio della società, della scienza, dell’economia e dell’innovazione e che favorisce quindi la competitività della Svizzera. Agendo con lungimiranza, intende consentire anche alle generazioni future di sfruttare appieno le opportunità offerte dalle esplorazioni nello spazio.

Nella politica spaziale 2023 il Consiglio federale definisce gli orientamenti e gli ambiti d’intervento per i prossimi anni. Ha infatti incaricato il DEFR, in collaborazione con il DFAE, il DFI, il DFF, il DATEC e il DDPS, di presentare un rapporto sull’attuazione concreta di questa politica entro la fine di giugno 2027.

Inizio pagina

Carrello della spesa