Svizzera e Austria discutono di formazione universitaria, ricerca e innovazione

- DE- FR- IT

Il 17 ottobre 2023 si tenuto a Berna il 5° scambio di idee e informazioni fra la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) e il Ministero austriaco dell-istruzione, della scienza e della ricerca (BMBWF). I colloqui si sono incentrati sulla cooperazione bilaterale in materia di formazione e ricerca e sulla relativa collaborazione a livello europeo. Il prossimo incontro previsto in Austria nel 2025.

Martina Hirayama, segretaria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione, e Martin Polaschek, ministro per l’istruzione, la scienza e la ricerca, hanno diretto l’incontro bilaterale esprimendo il loro apprezzamento per l’intensa collaborazione fra i due Stati in materia di formazione, ricerca e innovazione. Le due delegazioni di alto rango hanno anche discusso dell’obiettivo del Consiglio federale di associarsi ai programmi Orizzonte Europa ed Erasmus+. Fra gli altri temi all’ordine del giorno figuravano la fiducia della popolazione nella scienza, l’esperienza maturata finora dall’Austria con i «professional bachelor» e i «professional master» e, da ultimo, l’utilizzo dell’intelligenza artificiale generativa nell’insegnamento e nella ricerca.

L’Austria, in quanto Paese confinante, uno dei principali partner della Svizzera nel settore della formazione, della ricerca e dell’innovazione. Nell’ambito del programma quadro europeo per la ricerca e l’innovazione Orizzonte 2020, in corso dal 2014 al 2020, i due Paesi hanno collaborato a circa 800 progetti, mentre nel quadro dell’attuale programma Orizzonte Europa (2021-2027) hanno cooperato finora a circa 180 progetti. Da sottolineare anche che fra il 2028 e il 2020 il Fondo nazionale svizzero (FNS) ha sostenuto poco meno di 650 progetti nei quali ricercatori elvetici ed austriaci hanno lavorato fianco a fianco. L’Austria occupa quindi l’ottavo posto fra i 145 Paesi partner del FNS.

Anche per quanto riguarda i partner dell’iniziativa bilaterale Eureka l’Austria si attesta al quarto posto con ben 124 progetti di cooperazione comuni. Eureka, portata avanti da 50 Paesi, una delle iniziative indipendenti dei programmi quadro europei per la cooperazione transfrontaliera nella ricerca e nello sviluppo tecnologici orientati al mercato. Fra gli altri importanti strumenti della collaborazione svizzero-austriaca figurano le organizzazioni di ricerca, come il CERN di Ginevra, l’Organizzazione europea per la ricerca astronomica (ESO) e l’Agenzia spaziale europea (ESA), di cui entrambi i Paesi sono membri.