Valutazione della LPSU: risultati globalmente positivi

Il 31 gennaio 2024 il Consiglio federale ha approvato la valutazione della legge sulla promozione e sul coordinamento del settore universitario svizzero (LPSU). La valutazione si è concentrata sui seguenti aspetti: efficienza degli organi comuni federali e cantonali che coordinano la politica universitaria secondo la LPSU, sistema di finanziamento delle scuole universitarie e spendibilità occupazionale dei diplomati. I risultati sono complessivamente positivi.

Secondo i rapporti di valutazione, la Conferenza svizzera delle scuole universitarie, la Conferenza dei rettori (swissuniversities) e il Consiglio svizzero di accreditamento - in quanto organi comuni della Confederazione e dei Cantoni - sono in grado di coordinare efficacemente i principali attori del settore universitario svizzero. Nonostante la loro complessità, organi e strutture sono impostati in maniera appropriata e conforme allo scopo per quanto concerne gli obiettivi della LPSU e l’autonomia dei singoli istituti.

Il sistema di finanziamento definito nella LPSU è considerato equilibrato. Tuttavia, poiché è stato introdotto da poco, non è possibile giudicarne gli effetti in un periodo di tempo così breve.

Per quanto riguarda la spendibilità occupazionale dei diplomati e le attività da loro svolte al termine degli studi, le rilevazioni dell’Ufficio federale di statistica mostrano che nella maggior parte dei casi i diplomati di tutti i tipi di scuole universitarie riescono a inserirsi nel mondo del lavoro, attestando un tasso d’attività superiore alla media. Inoltre, normalmente i titolari di un diploma universitario trovano un impiego adeguato al loro livello d’istruzione.

Le valutazioni sulle quali si fonda il rapporto del Consiglio federale sono state svolte da due agenzie (Interface: coordinamento secondo la LPSU, BSS: sistema di finanziamento), ognuna delle quali affiancata da un gruppo di accompagnamento composto da rappresentanti della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI), dei Cantoni, di swissuniversities e dell’Amministrazione federale delle finanze (AFF).

La LPSU è entrata in vigore il 1° gennaio 2015. Le disposizioni in materia di coordinamento e finanziamento sono entrate in vigore rispettivamente il 1° gennaio 2017 (art. 36-44 e 47-61) e il 1° gennaio 2020 (art. 50). Secondo l’articolo 69 LPSU il Consiglio federale sottopone ogni quattro anni all’Assemblea federale un rapporto di valutazione. La prima valutazione è stata effettuata in vista del messaggio sulla promozione dell’educazione, della ricerca e dell’innovazione (messaggio ERI) 2025-2028. La prossima è prevista in concomitanza con il Messaggio ERI 2029-2032.

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/­pagina-ini­ziale.html

Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch